Subscribe Now

Trending News

Antincendio Bus - Articoli Blog

Parola all'esperto

Retrofit: il significato e le sue applicazioni 

Retrofit: il significato e le sue applicazioni

Definita come la “pratica di aggiungere nuove funzionalità o tecnologie a un sistema vecchio prolungandone la vita utile”, la parola retrofit è un termine inglese che si può tradurre con adattamento e riconfigurazione.

Il termine viene spesso usato in relazione alle auto, ad esempio, per l’installazione di un impianto catalizzatore o un DPF, un serbatoio per l’alimentazione a gpl o metano, o semplicemente per l’installazione di una nuova autoradio. Nel mondo del tuning, specialmente tra gli appassionati di auto giapponesi, si usa per indicare la sostituzione del motore originale della propria auto con quello di un’auto più performante.

IL RETROFIT COME SOLUZIONE NEL CAMPO DELLA PREVENZIONE INCENDI

Come abbiamo già accennato, il retrofit si usa molto nel mondo delle auto, ma non è esclusivo: per quanto riguarda il campo della prevenzione incendi, nei vari motori dei mezzi di trasporto bus, definiamo retrofit “l’installazione di un sistema di rilevazione e spegnimento successiva alla messa su strada del veicolo“. Questa pratica, consente anche ai veicoli di equipaggiarsi e quindi di omologarsi alle normative vigenti, che impongono l’obbligatorietà ad alcune specifiche tipologie di veicoli, della dotazione di un sistema di spegnimento incendi per vano motore. In molti casi un’azione di retrofit dei macchinari, può essere decisamente più conveniente rispetto alla sostituzione degli stessi, infatti i costi del retrofit sono minimi rispetto ai costi dell’acquisizione di un nuovo mezzo.

QUALI SONO I VANTAGGI DEL RETROFIT?

Il sistema retrofit permette di aggiornare i propri macchinari poiché siano in linea con le normative vigenti sempre più stringenti. Inoltre aumenta la durata di vita del mezzo nel tempo portando a un risparmio economico, grazie a un minimo investimento, Il retrofit dunque è una buona soluzione per chi sceglie di rinnovare il proprio parco mezzi in tempi brevi e a costi ridotti, anziché sostituire i macchinari.

.

0/5 (0 Reviews)

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Lascia un commento

Campi obbligatori *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.